Pillole

Ozono terapia migliora l'aspetto fisico

Iniezioni di ozono e ossigeno per stimolare il sistema immunitario e combattere gli inestetismi della pelle e del corpo. A raccomandare questa attenzione è la società scientifica italiana di ossigeno-ozono terapia: un metodo ' alternativa’ che è stato utilizzato per anni a causa dei suoi effetti positivi sulla circolazione, sistema immunitario, ma anche per le sue capacità di analgesici ed antinfiammatori. Secondo il Professor Mariano Franzini, Questa terapia funziona la riattivazione della circolazione, rinvigorire le pareti venose, promuovere la rigenerazione delle cellule e stimolano il sistema immunitario. L'applicazione della terapia è effettuata, Tuttavia, in modo diverso a seconda del disturbo da trattare. La miscela di gas può essere dato alle micro-iniezioni sotto la pelle (per riattivare la circolazione), attraverso iniezioni intramuscolari o intra - articolare (dolori reumatici) o dal trattamento di piccole quantità di sangue raccolto dal paziente e reiniettandoglielo (rafforzamento del sistema immunitario). Secondo gli esperti con questo tipo di terapia sono anche possibili curare l'acne, flebite, ernia del disco, dermatite, borse sotto gli occhi, Herpes ed emorroidi. In Italia, ossigeno-ozono terapia è praticata da circa 2 migliaia di medici e una legge di 1994 Essa riconosce l'uso di topici e ha esperienza in diverse Università.

Un'alternativa a carcinoma della prostata

In Italia sono diagnosticati ogni anno alcuni 18.000 casi di carcinoma della prostata. È un problema che colpisce la maggior parte dell'utrasettantenni di casi. E che è di solito si risolvono con la prostatectomia, rimozione chirurgica dell'organo. Tale intervento, Tuttavia, Nonostante il record di un tasso di successo intorno 80%, non è privo di effetti collaterali. Basti citare l'impotenza e incontinenza urinaria. Ma ora è possibile vedere l'alternativa che si avvale di una tecnica già nota in chirurgia: Ultrasuono. Esso, in sostanza, per inserire, Dopo l'anestesia parziale, nel retto, una sonda in una posizione precedente, per identificare l'area interessata, quindi, a consegnare gli ultrasuoni focalizzati. Questi operano a temperature molto elevate, Lo brucia solo le cellule maligne. La parete del retto rimane intatta perché tutelato da uno speciale sistema di raffreddamento. Tutto nello spazio di appena due ore e un rifugio per un massimo di 48 ore.

Nuova cura per il cancro al seno

I risultati di uno studio clinico ha presentato presso il 37 ° Congresso della società americana di oncologia clinica a San Francisco che ha mostrato una nuova scoperta di terapia, È associato a uno o tre molecole (trastuzumab, paclitaxel e doxorubicina) Esso è stato molto ben tollerato dai pazienti e oltre a migliorare il tasso di sopravvivenza e rallentare la progressione del cancro al seno, che non crea complicazioni cardiache, anche. Pazienti che hanno subito l'esperimento è stato diviso in due gruppi: Sedici dei quali hanno ricevuto tre cicli di trattamento, per tre settimane, con tre nuove molecole, seguita da nove cicli settimanali di paclitaxel e altri sedici, che hanno ricevuto trastuzumab nei soli ultimi nove cicli con paclitaxel. La somministrazione di tre farmaci, seguito da paclitaxel, come nel primo gruppo di pazienti, sembra sia stato molto efficace. Essi, Infatti, Ci sono stati miglioramenti nella 87% casi e tre regressione completa in pazienti in cui la chemioterapia non è raccomandata ed era anche quasi dimezzato la dose totale di doxorubicina, con una riduzione significativa del rischio di cardiotossicità. Questo è il primo di una nuova serie di progetti di ricerca che sarà promosso dalla partnership tra Roche e Bristol-Myers Squibb ed è stato condotto in pazienti con cancro al seno avanzato positivo di HER-2.

Il nuovo ritratto del chirurgo italiano

Roma disegnata, in un vertice promosso dalla società italiana di chirurgia, presieduto dal Professor David D'Amico, nuovi profili di chirurgo italiano. Il “rivestimento bianco” in sala operatoria deve forgiare un dialogo sempre più stretta con il paziente, in sala operatoria deve forgiare un dialogo sempre più stretta con il paziente; Si deve essere preparato e aggiornato anche internazionale ordine più; Il Manager deve essere acquisito, ma non sotto il controllo delle tecnologie; Tenete a mente che la salute è gestito anche con criteri di costo. Il design del nuovo chirurgo profili sono nati alla fine di un ampio dibattito che ha visto la partecipazione di figure religiose del mondo della scienza, l'economia delle istituzioni sanitarie, la magistratura e giornalismo. Ampio spazio è dedicato, in particolare, consenso informato dovrebbe essere l'atto di accettazione dell'intervento, coscienziosamente, per il paziente e non un modello burocratico che serve solo il sottoscritto. Discussione approfondita sugli aspetti giuridici della professione di chirurgo con l'attenzione alla questione della depenalizzazione di colpa. Infine un confronto molto interessante tra i chirurghi e i giornalisti. Troppo spesso, una denuncia per malpractice medica rispetto maggiore controllo delle notizie non divulgare questo. L'incontro è stato aperto da un discorso del Professor Attilio Basile. Insegnanti di Fegiz moderatori, Gazzaniga, Rocco Decima, Eugenio Santoro, Giorgio Di Matteo. Il vertice si è tenuto sotto il patronato del Presidente della Repubblica.

Donne a più alto rischio di tetano

A quanto pare, in Francia le donne di età più soggette degli uomini a risentire la ” tetano perché sono meno protetti rispetto agli uomini, Mentre essi hanno stati rivaccinati durante il servizio militare ”. La notizia è stata confermata dalla sorveglianza sanitaria francese Istituto (InVS) e pubblicati nel Bollettino epidemiologico settimanale (BEH). 70% esaminato i casi di tetano nel paese europeo popolare in 1998 (20) e 1999 (17) riferirsi alle donne con almeno 70 anni. Secondo l'InVS, tutti i casi di morti, che è equivalente alla 27% casi, potrebbero essere evitati e per fare questo ci vorrebbe la terapia preventiva basata sul tossoide tetanico da un rinforzo ogni 10 anni e, Se è necessario, anche la somministrazione di immunoglobuline umane specifiche.

Una dieta di pesce riduce il rischio del colpo trombotico

Parecchi studi prospettivi hanno indicato un'associazione fra il consumo di pesce e rischio del colpo d'inversione, ma non ha esaminato la relazione tra il consumo di pesce e di specifici sottotipi di ictus.
Un totale di 79,839 le donne sono state seguite durante 14 anni.
Queste donne non mostrano l'insorgenza della malattia cardiovascolare, cancro, una storia di diabete e ipercolesterolemia Studio.
Follow-up di incidente 574 incidenti cerebrovascolari, tra cui 119 emorragia subaracnoidea, 62 emorragia intraparenchymal, 303 Ictus ischemici (di cui 264 infarti embolici e trombotici 39), e 90 shock di tipo indeterminato.
Tra il colpo trombotico, 90 gli attacchi di cuore sono stati l'occlusione dell'arteria di grande, e 142 infarti lacunari.
Le donne che hanno mangiato pesce diverse volte al mese avevano un minor rischio di ictus.
Rischio relativo (RR) multivariante, adeguato all'età, fumo e altri fattori di rischio cardiovascolari era di 0,93 (IC della 95%, 0,65 un 1,34) per le donne che hanno mangiato pesce 1 un 3 volte al mese, il, 78 (95% CI, 0,55 un 1.12) Una volta a settimana, 0,73 (IC della 95%, 0,47 un 1,14) due o tre volte a settimana, e 0, 48 (95% CI, 0,21 un 1,06) cinque o più volte alla settimana.
Tra i sottotipi di ictus, le donne che hanno mangiato pesce due o più volte a settimana hanno una minore incidenza di ictus trombotici.
I dati indicano che una dieta di pesce e di acidi grassi polinsaturi omega-3 acidi grassi è associata con un più a basso rischio del colpo trombotico, soprattutto tra le donne che regolarmente hanno preso aspirin.
C'è una correlazione tra il consumo di pesce in luogo e il rischio di ictus emorragico.